COME NASCONO LE TUE 2HB

1. Creazione modello

La parte più importante, dove l'artigiano libera la sua fantasia. Disegnando e tagliando a mano la sua passione, creando un nuovo standard e nuove linee per il ballo.

2. Taglio

3. Scarnitura

La lavorazione della pelle. Gli artigiani rifiniscono la pelle con un macchinario dedicato, permettendo una più facile cucitura tra le parti di pellame che andranno a costruire lo tamoia.

4. Montaggio

Un macchinario attraverso la sapiente mano dell'artigiano, permette di rendere la scarpa proporzionata da entrambi i lati: è un lavoro fondamentale sopratutto per le scarpe da ballo. La promonta (macchinario ad altissima tecnologia) ha una luce che indica la posizione della scarpa, ma l'artigiano attraverso l'uso di pinze tira la pelle per rendere la scarpa dx uguale alla sx e crea un modello perfettamente uguale.

5. Chiusura tacco

La scarpa viene messa su una macchina che ne delinea il perimetro del tacco e rende uniforme la suola (dalla parte del tallone).

6. Spazzolatura

La scarpa viene lucidata per toglierne le imperfezioni naturali (la pelle è la parte più esterna degli animali quindi può avere dei pori o cambi di colore); è un lavoro da eseguire a mano se la scarpa fosse lucidata con una sensibilità sbagliata la pelle verrebbe rovinata ed il modello sarebbe da rifare.

7. Custodire la scarpa

Preparare la scarpa togliendo le impurità create dalle fasi di lavorazione precenti. Il martello viene passato in ogni parte della scarpa per "lisciare" la scarpa, uniformare le cuciture e le eventuali pieghe.

8. Segnatura fondo

Vengono prese a mano le proporzioni e le relative misure per poi applicare il fondo.

9. Sfibratura

Prepara la scarpa per l'incollaggio, la carta vetrata carteggia la pelle, in maniera tale da ottimizzare l'applicazione successiva del mastice; è un processo da fare manualmente, anche qui un errore di sensibilità rovinerebbe la scarpa.

10. Incollaggio fondo

Eseguibile solo a mano, viene passato del mastice sul fondo della scarpa prima di incollarne il fondo, il mastice è specifico a base acqua senza solventi (nocivi per il piede se si suda) e dato in maniera uniforme ed in maniera tale da avere il totale confort durante il ballo.

11. Assemblaggio fondo

Altro elemento eseguibile esclusivamente a mano: il fondo viene piazzato sui segni fatti in precedenza e fatto aderire con il martello. Non esiste un macchinario che lo fa (la pressa fissa solo il fondo che va posizionato a mano), la precisione è chirurgica e fatta con strumenti di misurazione specifici (calibri appositi) per non permettere il minimo errore.

12. Pulizia tomaia

Vengono usate delle creme apposite, che aumentano la durabilità della scarpa, evitano il rovinarsi della pelle dato da eccessive torsione e danno elasticità alla pelle stessa.

13. Lavorazione Fusbet

Il fusbet viene tranciato nella parte inferiore (quella ai carboni attivi) completando il lavoro manualmente per una maggiore precisione,viene tranciata la pelle che fa da fodera che andrà assemblata con il fusbet, viene laserato il marchio con un laser, poi viene data la forma al fusbet in base alla scarpa che vogliamo realizzare, ed infine vengono cucite a mano per un fattore estetico e di sicurezza per grantire un ulteriore antipattinamento dei due pezzi.

14. Scatolaggio

Il sogno è completo, viene inscatolato con cura dall'addetta inserendo le scarpe, il sacchetto in cotone, un calzante, lacci e fusbet di ricambio.